Sen. GALLONE (PDL): "NECESSARIA RIFORMA AFFIDO CONDIVISO"

Sen. GALLONE (PDL): "NECESSARIA RIFORMA AFFIDO CONDIVISO"

MA CHI LA VOTERA', E DA CHI I PERICOLI?

(ASCA) - Roma, 3 dic - ''Il maggior traguardo della legge 54 e' stato il rovesciamento di prospettiva: si e' passati dalla risoluzione di controversie tra due adulti, i coniugi che si separano, alla visuale della parte piu' debole e meritevole di tutela, quella dei minori. In realta', possiamo dire che in una separazione la 'parte lesa' sono i figli. Come in tutti i rovesciamenti di prospettiva radicali, era inevitabile che si creasse qualche distorsione. E' cio' che e' avvenuto, per esempio, nei tribunali, quando alcuni giudici non si sono adeguati ai nuovi principi cardine, o hanno ritenuto di poterli interpretare in maniera parziale o limitata. Altre volte sono stati gli stessi avvocati o le controparti adulte a insistere per strategie antiquate. Si e' trattato, insomma, di ritardi per lo piu' culturali''.

Leggi tutto

Il comodato precario: problematiche adatte alla mediazione civile

Il comodato precario: problematiche adatte alla mediazione civile

E' ben noto e documentato il ruolo essenziale svolto dagli ascendenti – e in particolare dai nonni – nell'integrare i genitori nello svolgimento dei compiti di cura, non meno che educativi, dei figli. I loro interventi sono, in particolare, quasi sempre associati al focolare domestico e ai problemi abitativi ad esso connessi. Quando i genitori vogliono concedersi una vacanza, o semplicemente uno di essi desidera passare da un impiego a tempo parziale al regime di tempo pieno, è presso i nonni, nella loro casa, che i nipoti si trasferiscono, per ore o per giorni. E quando un figlio si separa è dai propri genitori che spesso e volentieri rientra, nella impossibilità di disporre di valide soluzioni alternative. Genitori lo si è per sempre, con il dovere di tutelare i figli e venire incontro alle loro necessità, a prescindere dalla stagione della vita che stiano attraversando: è un concetto perfettamente assimilato soprattutto dalle generazioni anziane.

Leggi tutto

ISTAT: DIVORZI +7, 3%, AFFIDO CONDIVISO MINORI IN 6 CASI SU 10

13:56 19 NOV 2010

(AGI) - Roma, 19 nov. - L'affidamento condiviso cresce notevolmente, essendo scelto in oltre sei casi su dieci di divorzio (era la meta' nel 2007) e in oltre otto su dieci di separazione (era 72,1%). Lo rende noto l'Annuario statistico italiano dell'Istat 2010. Aumentano anche divorzi (+7,3%, per un totale di 54.351 nel 2008) e separazioni (+3,4%, pari a 84.165); nell'86,3% dei casi le coppie preferiscono sancire la fine del legame matrimoniale con una separazione consensuale. I figli minori coinvolti sono 26.592 nei divorzi e 65.727 nelle separazioni. (AGI) .

Attenti alla scelta dell'avvocato

Attenti alla scelta dell'avvocato!

Il giudizio dell'AIAF sul condiviso bis

Rendiamo nota, per dovere di informazione, la posizione degli avvocati dell'Aiaf (Ass. It. Avv. per la Famiglia) sulle prospettive di riforma della legge 54, che poi rivelano anche il loro modo di porsi nei confronti della legge attuale. Risponderemo senza fretta alle loro considerazioni, nella convinzione che chiunque abbia dato una lettura anche veloce al testo in vigore e al ddl 957 non avrà difficoltà a riconoscere la quantità di grossolani errori (il giudizio è puramente tecnico) che contiene. Aldilà di questo, difficile apprezzare la virulenza dei toni. Non c'è bisogno che ci dicano che sono contro la mediazione. Si capisce benissimo (M.M.).

Leggi tutto

Altri articoli...

  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32