Presentato disegno di legge sull'affidamento condiviso

Dal Parlamento: Presentato disegno di legge sull'affidamento condiviso

Intervento della senatrice Donatella Poretti, parlamentare Radicale:

In commissione giustizia è calendarizzato il disegno di legge n.957 sull'affidamento condiviso. Mentre si e' deciso di procedere ad audizioni abbiamo depositato un nuovo ddl che accoglie anch'esso proposte di soluzione di questioni irrisolte nell'applicazione della legge sull'affidamento condiviso, integrandone per altro vari aspetti, sulla base della giurisprudenza degli ultimi quattro anni. In particolare, tra le altre cose, mentre si conservano i punti qualificanti del disegno di legge trasversale già in discussione - come la piena salvaguardia del diritto dei figli a un rapporto pienamente e realmente equilibrato con entrambi i genitori e a ricevere cura da entrambi -, diventa più chiaro che è data agli ascendenti la possibilità di rendere effettivo il diritto dei minori di mantenere un rapporto affettivo con essi senza assumerne la titolarità, e si amplia la tutela dei minori rispetto ai tentativi di manipolazione degli adulti, estendendola ad ogni forma di condizionamento.

Genitori adottivi una scelta di vita

Genitori adottivi una scelta di vita

Istituto Degl'Innocenti

Piazza Sant.ma Annunziata

Convegno a Firenze, il 3 dicembre 2010, ore 15:00

Scarica il programma

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La forma e la misura del mantenimento secondo la legge 54/2006

da:  www.cassazione.net - LUNEDI' 08 NOVEMBRE 2010 La forma e la misura del mantenimento secondo la legge 54/2006

Necessario un nuovo intervento legislativo

di: Marino Maglietta

La recente pronuncia di cassazione in merito al mantenimento dei figli di genitori separati (22502/2010) conferma la necessità e l’urgenza di un nuovo intervento legislativo che elimini definitivamente la possibilità di interpretazioni, per quanto scarsamente plausibili, in totale contraddizione con l’attuale dettato normativo.

Leggi tutto

MINORI: BERNARDINI (PD), SU AFFIDO CONDIVISO IL GOVERNO VADA OLTRE

MINORI: BERNARDINI (PD), SU AFFIDO CONDIVISO IL GOVERNO VADA OLTRE

(AGENPARL) - Roma, 02 nov - "L’incontro che si è svolto la scorsa settimana al Ministero della Giustizia tra i rappresentanti del Governo e i Presidenti dei tribunali ordinari e minorili è stato anche utilizzato per fare il punto della situazione sul sostanziale boicottaggio della legge sull’affido condiviso ad opera della magistratura. Nell’occasione il sottosegretario Casellati ha formulato l’auspicio che la legge sull’affidamento dei figli dopo la rottura del matrimonio venga interpretata coerentemente con quelle che sono le attese dei cittadini. Tutto ciò rappresenta sicuramente un primo importante passo nella giusta direzione, anche perché il pressoché totale disinteresse dimostrato fino a questo momento dal Governo per la disomogenea e non corretta applicazione della legge n. 54/2006 sta avendo dei costi sociali non certo irrilevanti in quanto, come dimostrano recenti studi scientifici, il coinvolgimento del padre nella crescita dei figli migliora lo sviluppo cognitivo della prole, riduce i problemi psicologici nelle giovani donne, diminuisce la delinquenza giovanile e riduce lo svantaggio economico nei ragazzi. Occorre prendere atto una volta per tutte che la componente più debole in una famiglia in crisi sono proprio i bambini, per questo chiediamo al Governo di andare oltre gli auspici del sottosegretario Casellati e di dare immediato riscontro alla diffida collettiva notificata al Ministro della Giustizia dall’associazione Adiantum compiendo finalmente tutti quei passi necessari e concreti affinché venga assicurata anche ai figli dei genitori separati o divorziati una doppia tutela genitoriale pienamente sviluppata". E' quanto si legge in una dichiarazione stampa di Rita Bernardini, deputata radicale, membro della Commissione Giustizia della Camera e di Alessandro Gerardi, Tesoriere della Lega Italiana per il Divorzio Breve

Adiantum, le doppie iscrizioni e la Class Action

Adiantum, le doppie iscrizioni e la Class Action

E' comparso in rete sul nostro forum questo interessante quesito, che mi fornisce l'occasione di esprimere il mio pensiero su una serie di questioni importanti per la vita associativa, premettendo che parlo a titolo strettamente personale. Crescere Insieme si pronuncerà, se del caso, a livello Consiglio direttivo. Il messaggio, dunque, dice:

Leggi tutto

Altri articoli...

  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33