ISTAT: DIVORZI +7, 3%, AFFIDO CONDIVISO MINORI IN 6 CASI SU 10

13:56 19 NOV 2010

(AGI) - Roma, 19 nov. - L'affidamento condiviso cresce notevolmente, essendo scelto in oltre sei casi su dieci di divorzio (era la meta' nel 2007) e in oltre otto su dieci di separazione (era 72,1%). Lo rende noto l'Annuario statistico italiano dell'Istat 2010. Aumentano anche divorzi (+7,3%, per un totale di 54.351 nel 2008) e separazioni (+3,4%, pari a 84.165); nell'86,3% dei casi le coppie preferiscono sancire la fine del legame matrimoniale con una separazione consensuale. I figli minori coinvolti sono 26.592 nei divorzi e 65.727 nelle separazioni. (AGI) .

Attenti alla scelta dell'avvocato

Attenti alla scelta dell'avvocato!

Il giudizio dell'AIAF sul condiviso bis

Rendiamo nota, per dovere di informazione, la posizione degli avvocati dell'Aiaf (Ass. It. Avv. per la Famiglia) sulle prospettive di riforma della legge 54, che poi rivelano anche il loro modo di porsi nei confronti della legge attuale. Risponderemo senza fretta alle loro considerazioni, nella convinzione che chiunque abbia dato una lettura anche veloce al testo in vigore e al ddl 957 non avrà difficoltà a riconoscere la quantità di grossolani errori (il giudizio è puramente tecnico) che contiene. Aldilà di questo, difficile apprezzare la virulenza dei toni. Non c'è bisogno che ci dicano che sono contro la mediazione. Si capisce benissimo (M.M.).

Leggi tutto

Presentato disegno di legge sull'affidamento condiviso

Dal Parlamento: Presentato disegno di legge sull'affidamento condiviso

Intervento della senatrice Donatella Poretti, parlamentare Radicale:

In commissione giustizia è calendarizzato il disegno di legge n.957 sull'affidamento condiviso. Mentre si e' deciso di procedere ad audizioni abbiamo depositato un nuovo ddl che accoglie anch'esso proposte di soluzione di questioni irrisolte nell'applicazione della legge sull'affidamento condiviso, integrandone per altro vari aspetti, sulla base della giurisprudenza degli ultimi quattro anni. In particolare, tra le altre cose, mentre si conservano i punti qualificanti del disegno di legge trasversale già in discussione - come la piena salvaguardia del diritto dei figli a un rapporto pienamente e realmente equilibrato con entrambi i genitori e a ricevere cura da entrambi -, diventa più chiaro che è data agli ascendenti la possibilità di rendere effettivo il diritto dei minori di mantenere un rapporto affettivo con essi senza assumerne la titolarità, e si amplia la tutela dei minori rispetto ai tentativi di manipolazione degli adulti, estendendola ad ogni forma di condizionamento.

Genitori adottivi una scelta di vita

Genitori adottivi una scelta di vita

Istituto Degl'Innocenti

Piazza Sant.ma Annunziata

Convegno a Firenze, il 3 dicembre 2010, ore 15:00

Scarica il programma

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Altri articoli...

  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34