Comunicato stampa dell 'AIMEF sull' AFFIDAMENTO CONDIVISO

 

nella “Giornata Nazionale della Mediazione Familiare”
21 ottobre, nelle principali città italiane
Estratto dal Comunicato: "L’A.I.Me.F. ritiene che per una reale attuazione dell’affidamento condiviso, introdotto dalla legge 8 febbraio 2006, n. 54, sia necessario sollecitare in modo esplicito una prassi che renda operativo il pensiero non solo sul cittadino, ma anche sulla persona."

 

Per la Toscana Comunicato e programma

AFFIDO CONDIVISO: ASSOCIAZIONE DIFFIDA A MINISTRO ALFANO

AFFIDO CONDIVISO: ASSOCIAZIONE DIFFIDA A MINISTRO ALFANO

(AGI) - Roma, 27 set - “Il diritto del minore alla bigenitorialita’ non puo’ rimanere solo sulla carta, per questo motivo sosteniamo la decisione presa da Adiantum (Associazione di Associazioni Nazionali per la Tutela dei Minori, ndr) di notificare al Ministro della Giustizia una diffida collettiva in nome e per conto di oltre 100 genitori separati nella quale si chiede alla pubblica amministrazione di garantire il pieno rispetto delle disposizioni contenute nella legge n. 54 del 2006″.

Leggi tutto

L'affido condiviso resta sulla carta

L'affido condiviso resta sulla carta

E' il momento dei bilanci per la Legge 54, che sancisce l'applicazione dell'affidamento condiviso in caso di separazione o divorzio. E a distanza di quattro anni dalla sua entrata in vigore, è lo stesso autore del testo Marino Maglietta a decretarne il completo fallimento.

Dati alla mano ci si rende presto conto di come l'affido condiviso, ed i principi che ne sono alla base, resti sostanzialmente inapplicato soprattutto secondo Maglietta, cui va il merito di questa rivoluzione nel diritto di famiglia: “per la difficoltà da parte dei giudici a staccarsi da precedenti prassi consolidate, che sono proprio quelle che la nuova legge intende correggere”.

Il principio della “bi-genitorialità”, che la legge avrebbe dovuto promuovere, rimane quindi nella maggior parte dei casi solo un concetto astratto. 

leggi tutto l'articolo

Altri articoli...

  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35