Home
Il mantenimento dei figli, 27 gennaio 2017 PDF Stampa E-mail

Il principale pregiudizio determinato dalle separazioni è l’allontanamento dei figli dal costante e contestuale compito di accudimento e cura di entrambi i genitori. Dopo la legge n.898/1970, il referendum del maggio 1974 e la riforma del diritto di famiglia del 1975, la concezione dei figli, da “oggetto da collocare”, si è ormai evoluta da un decennio a questa parte in quella attuale di centro di tutela e cura da parte del sistema normativo-giurisprudenziale. Dietro questa formula si cela il canone ermeneutico principe nell’interpretazione dell’intero corpus di norme in materia familiaristica: la difesa del superiore interesse del minore.

Leggi tutto...
 
CRESCERE INSIEME DENUNCIA LE VIOLAZIONI DELLA COSTITUZIONE PDF Stampa E-mail
CRESCERE INSIEME DENUNCIA LE VIOLAZIONI DELLA COSTITUZIONE CHE ULTERIORMENTE PENALIZZANO L'AFFIDAMENTO CONDIVISO
 
 
Esce un "libro bianco" sulle violazioni della Costituzione in materia di affidamento condiviso (per gentile concessione della Giuffré, Giustiziacivile.com ), scritto da un docente di Diritto Costituzionale. Basta leggere le conclusioni per comprendere che un nuovo intervento legislativo è indispensabile
 
 
 
 
Convegno a Brindisi, 21 ottobre 2016 PDF Stampa E-mail

alt

 
Marino Maglietta su Radio Radicale PDF Stampa E-mail

 

Per ascoltare l' intervista segui il LINK

 
Convegno a Roma 6 Ottobre 2016 PDF Stampa E-mail

 

MALFUNZIONAMENTO DELLA GIUSTIZIA NELLE SEPARAZIONI VIOLAZIONE DEI DIRITTI UMANI E DEL GIUSTO PROCESSO MINORILE UNA GIUSTIZIA SOCIALE CHE I TRIBUNALI ITALIANI DEVONO RISPETTARE:

Il diritto dei genitori, dei nonni, degli zii. Violazione della sovranità popolare

(ART. 1 COST.) e del principio di uguaglianza (ART. 3 COST.)

 

6 OTTOBRE 2016 ORE 9.30 - 15.30 - AULA EUROPA

PRESSO CORTE D’APPELLO PENALE DI ROMA - VIA ROMEO ROMEI, 2 (ZONA PIAZZALE CLODIO)

scarica la locandina del convegno

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 2 di 39
 

Sondaggi

Ogni anno in Italia tantissimi figli perdono il contatto con un genitore PER AVERLO RIFIUTATO. Perchè in Italia il diritto non affronta il problema e non si adotta una specifica legge su una questione così delicata?
 

Chi è online

 29 visitatori online