La Sapienza lancia l'allarme Pas: aumentano i casi di alienazione parentale

 
Mamma non vuole che ti parli. Papà dice che non devo vederti. E in mezzo, loro i figli, vittime di quelli che gli esperti chiamano “rifiuti immotivati”. 
 
I casi di rifiuto o alienazione parentale (Pas o AP) sono in aumento, emerge anche da una ricerca che viene presentata mercoledì 28 alle 13 nella sala avvocati della Corte di Cassazione in piazza Cavour, durante un incontro organizzato dalla Commissione Famiglia, Minori ed Immigrazione del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Roma e coordinato dagli avvocati Matteo Santini e Pompilia Rossi.
 

Leggi tutto

9 Maggio 2014:Il Messico approva una norma sull’Alienazione Parentale

Al Codice Civile del Messico è stata aggiunta la seguente norma: CAPO III DELLA VIOLENZA FAMILIARE

Articolo 323 Septimus – Commette violenza in famiglia il membro della famiglia che manipola la coscienza dei minori, al fine di impedire, ostacolare o distruggere i legami con uno dei loro genitori.

Il comportamento descritto nel comma precedente si definisce alienazione genitoriale se effettuato da uno dei genitori, che, accertata questa condotta, sarà sospeso dall'esercizio dei diritti dei genitori sul figlio e, di conseguenza, dai diritti di visita e convivenza che gli erano riconosiuti. Inoltre, se il genitore alienante ha l'affido del figlio, questo andrà immediatamente trasferito all'altro genitore, se si tratta di un caso di alienazione lieve o moderata .

Nel caso di minori che presentano un grado di grave alienazione genitoriale, non sarà mai permesso che essi rimangano affidati al genitore alienante o alla sua famiglia, ogni contatto con il genitore alienante sarà sospeso e il bambino dovrà essere sottoposto ad un trattamento scelto dallo specialista che ha diagnosticato la malattia .

Per garantire il benessere del minore, quando, a causa della sua età, risulta impossibile farlo vivere con l'altro genitore, il Dipartimento di psicologia della Alta Corte di Giustizia del Distretto Federale, prende in considerazione i parenti più stretti del minore, e stabilisce quale persona sarà responsabile della custodia durante il periodo necessario al trattamento finalizzato a consentire la convivenza con il genitore non alienante .

Il trattamento per il minore alienato sarà effettuata sotto la competenza del Dipartimento di alienazione parentale del Servizio medico forense dell'Alta Corte di Giustizia del Distretto Federale.

Fonte: Gazzetta Ufficiale del Distretto federale, 9 maggio 2014

La "PAS" nella fiction RAI “Don Matteo”

alt

 

In "Don Matteo 9" è stato incluso un episodio in cui per la prima volta la "PAS" viene presentata in una fiction italiana in modo verosimile e corretto. L' episodio in questione è andato in onda sulla RAI giovedì 20 marzo 2014 ed è intitolato "Il figlio conteso". Vedi il flimato

 

Molte vicende di figli contesi partono appunto in maniera simile a quella presentata nella fiction: ostacoli alla frequentazione (genitori affidatari che violano il dispositivo non permettendo al figlio di vedere l'altro genitore con scuse o magari presentandosi a scuola nei momenti in cui è presente l'altro genitore così da mettere il figlio nell'imbarazzante posizione di dover scegliere) bugie e false accuse.

Nella fiction la madre non aveva fatto vedere il figlio per un anno ed il giudice aveva disposto l'affido esclusivo al padre.

COMUNICATO STAMPA sulla Vicenda di Cittadella, 11 Ottobre 2012 del Prof. Marino Maglietta

 

Firenze, 11 ottobre 2012 - In merito alla vicenda di Cittadella e alle immagini di un ragazzino "squartato" dalla polizia per obbligarlo a trasferirsi presso una casa-famiglia, non si può che condividere il disgusto e lo sdegno per il modo del prelevamento, ma non si possono assolutamente sottoscrivere le generalizzazioni che sono state immediatamente - e in molti casi interessatamente - fatte.

Leggi tutto

  • 35
  • 36
  • 37
  • 38