Il sostegno del FLI alle nostre battaglie

Mittente: Cons. Alessandro Martini Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

A: Marino Maglietta

 

Il sostegno del FLI alle nostre battaglie

E' con soddisfazione che Vi informo che la mozione presentata dal nostro gruppo, per la stesura della quale vi ringrazio ancora per la vostra fondamentale collaborazione, è stata approvata all'unanimità dal Consiglio Comunale svoltosi ieri.
Speriamo questo possa rappresentare un primissimo passo nella direzione di sensibilizzare le istituzione e l'opinione pubblica verso queste categorie di cittadini in difficoltà.
Come anticipatovi in precedenza vi confermo anche che la medesima mozione è stata già presentata da Futuro e Libertà presso il Comune di Calenzano e lo stesso verrà fatto in altri Comuni della provincia e non.
Confermando la nostra completa disponibilità a portare avanti altre tematiche di interesse della Vostra Associazione, Vi rivolgiamo un cordiale saluto ed i migliori auguri per un felice Natale
ALESSANDRO MARTINI
Consigliere Comunale
Gruppo Futuro e Libertà. Per l'Italia
Comune di Scandicci

 

Sen. GALLONE (PDL): "NECESSARIA RIFORMA AFFIDO CONDIVISO"

Sen. GALLONE (PDL): "NECESSARIA RIFORMA AFFIDO CONDIVISO"

MA CHI LA VOTERA', E DA CHI I PERICOLI?

(ASCA) - Roma, 3 dic - ''Il maggior traguardo della legge 54 e' stato il rovesciamento di prospettiva: si e' passati dalla risoluzione di controversie tra due adulti, i coniugi che si separano, alla visuale della parte piu' debole e meritevole di tutela, quella dei minori. In realta', possiamo dire che in una separazione la 'parte lesa' sono i figli. Come in tutti i rovesciamenti di prospettiva radicali, era inevitabile che si creasse qualche distorsione. E' cio' che e' avvenuto, per esempio, nei tribunali, quando alcuni giudici non si sono adeguati ai nuovi principi cardine, o hanno ritenuto di poterli interpretare in maniera parziale o limitata. Altre volte sono stati gli stessi avvocati o le controparti adulte a insistere per strategie antiquate. Si e' trattato, insomma, di ritardi per lo piu' culturali''.

Leggi tutto

Il comodato precario: problematiche adatte alla mediazione civile

Il comodato precario: problematiche adatte alla mediazione civile

E' ben noto e documentato il ruolo essenziale svolto dagli ascendenti – e in particolare dai nonni – nell'integrare i genitori nello svolgimento dei compiti di cura, non meno che educativi, dei figli. I loro interventi sono, in particolare, quasi sempre associati al focolare domestico e ai problemi abitativi ad esso connessi. Quando i genitori vogliono concedersi una vacanza, o semplicemente uno di essi desidera passare da un impiego a tempo parziale al regime di tempo pieno, è presso i nonni, nella loro casa, che i nipoti si trasferiscono, per ore o per giorni. E quando un figlio si separa è dai propri genitori che spesso e volentieri rientra, nella impossibilità di disporre di valide soluzioni alternative. Genitori lo si è per sempre, con il dovere di tutelare i figli e venire incontro alle loro necessità, a prescindere dalla stagione della vita che stiano attraversando: è un concetto perfettamente assimilato soprattutto dalle generazioni anziane.

Leggi tutto

ISTAT: DIVORZI +7, 3%, AFFIDO CONDIVISO MINORI IN 6 CASI SU 10

13:56 19 NOV 2010

(AGI) - Roma, 19 nov. - L'affidamento condiviso cresce notevolmente, essendo scelto in oltre sei casi su dieci di divorzio (era la meta' nel 2007) e in oltre otto su dieci di separazione (era 72,1%). Lo rende noto l'Annuario statistico italiano dell'Istat 2010. Aumentano anche divorzi (+7,3%, per un totale di 54.351 nel 2008) e separazioni (+3,4%, pari a 84.165); nell'86,3% dei casi le coppie preferiscono sancire la fine del legame matrimoniale con una separazione consensuale. I figli minori coinvolti sono 26.592 nei divorzi e 65.727 nelle separazioni. (AGI) .

  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33